Nicola Brienza non si dà pace per il ko in Laguna

"Ovviamente ora tutti penseranno al fallo non speso nel quarto quarto" ha ammesso il coach canturino.

brienza

Dopo la bella vittoria casalinga su Brescia nel turno precedente, l’Acqua S.Bernardo Cantù cade al Palasport Taliercio di Mestre, arrendendosi all’Umana Reyer Venezia soltanto dopo un tempo supplementare. 94-90 il finale, al termine di un’avvincente battaglia sportiva durata 45’.

“Abbiamo fatto un buon match – dice il coach canturino Brienza -. Tuttavia, per vincere partite contro squadre forti come Venezia, così come nell’ultima trasferta contro Milano, sono fondamentali i dettagli. Ovviamente ora tutti penseranno al fallo non speso nel quarto quarto, un dettaglio fondamentale che nel time out avevo chiesto. A questo, però, si devono aggiungere i tanti tiri liberi sbagliati e i problemi del quarto quarto. Avevo chiesto di portare palla in post up ma non ci siamo mai riusciti e non abbiamo mai avuto la freddezza di attaccarli e di andare lì dove loro erano in difficoltà. Ovviamente, si tratta di dettagli che costano e che fanno perdere una partita”.

ARTICOLI CORRELATI:

Euro donne, le magnifiche dodici
Euro donne, le magnifiche dodici
I playoff di Campana:
I playoff di Campana: "Chiusura con Zorzi"
Per Poeta biennale a Reggio Emilia
Per Poeta biennale a Reggio Emilia
Messina ragiona su James e Nunnally
Messina ragiona su James e Nunnally
Anche due di A per Guido Rosselli
Anche due di A per Guido Rosselli
Gianluca Mauro ottimista sul futuro di Trieste
Gianluca Mauro ottimista sul futuro di Trieste
Pozzecco:
Pozzecco: "Quattro mesi fa ero un balordo"
I playoff di Campana:
I playoff di Campana: "Mai vista una Reyer così"
De Raffaele:
De Raffaele: "Aplomb? Io come Allegri"
 
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina
Le foto piu' belle di Camila Giorgi
Kinsey Wolansky, la star della finale di Champions League
Beatrice Bonfanti mantiene la promessa
L'altra Belén sfida la Rodriguez
Luciana, juventina senza limiti
Ashley Vee ha un sogno a quattro ruote
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia