Ettore Messina spiega la nuova Olimpia

Il coach: "Rodriguez e Mack autisti di questo autobus. Rivolevo Cerella".

Messina

Il coach dell'Olimpia Ettore Messina in un'intervista alla Gazzetta dello Sport ha parlato del suo progetto a Milano, a partire dagli arrivi di Rodriguez e Mack e dalle partenze di James e Nunnally: "James e Nunnally sono due ottimi giocatori, faranno bene altrove e probabilmente ci faranno 40 punti dovessimo giocarci contro, ma sono molto contento di avere Mack e Rodriguez. Riteniamo che siano le persone adatte a questa squadra. Ho parlato con Sergio molto presto, un tipo di giocatore ideale per me e stimolante per il pubblico. Shelvin lo inseguivo dai tempi del Cska. Sono gli autisti di
questo autobus e, insieme o alternandosi, lo dovranno portare a destinazione".

Scudetto e playoff di Eurolega obiettivi della stagione: "Quelli sono gli obiettivi che una società come l’Olimpia deve inseguire. Pensiamo di poter competere per questi traguardi. Quando indossi la maglia di un grande club come questo e minimizzi gli obiettivi fai ridere".

Cerella: "Volevo riportarlo a Milano poi ho scoperto che era sotto contratto con Venezia e ricominciare a lavorare in Italia dopo tanti anni andando a rompere le scatole alla squadra campione d’italia non mi è sembrato elegante. Quindi a malincuore ho desistito".

L'Olimpia ha cercato anche Datome: "Il primo a cui abbiamo pensato per mille motivi non solo tecnici, ma aveva già dato la sua parola a Obradovic e Gherardini, quindi ci siamo salutati senza rimpianti".

Sui criteri di costruzione della squadra: "Abbiamo considerato l’esperienza, chi ha giocato l’Eurolega, ma non è stato un fattore decisivo. Ho chiesto pareri a tanta gente, allenatori e giocatori, sia su chi c’era che su chi dovevamo prendere per conoscere meglio le persone. White ci dà un quid di velocità e atletismo che farà bene a questa squadra e può giocare con Brooks in quintetti versatili. Biligha va nella direzione del lungo atipico. Roll è importante perchè Nedovic sta recuperando da un infortunio e non sappiamo ancora quando sarà pronto, ma parliamo di settimane".


ARTICOLI CORRELATI:

Visita presidenziale alla Pallacanestro Trieste
Visita presidenziale alla Pallacanestro Trieste
Nicola Brienza:
Nicola Brienza: "Sono carico ed emozionato"
Brindisi non ci sta e va fino in fondo
Brindisi non ci sta e va fino in fondo
Uno-due da Eurolega dell'Olimpia in Grecia
Uno-due da Eurolega dell'Olimpia in Grecia
Pozzecco gode, De Raffaele applaude i suoi
Pozzecco gode, De Raffaele applaude i suoi
Supercoppa, il trofeo va a Sassari
Supercoppa, il trofeo va a Sassari
Brindisi termina terza, Vitucci 'non ha rancori'
Brindisi termina terza, Vitucci 'non ha rancori'
Il grande rimpianto  di Frank Vitucci
Il grande rimpianto di Frank Vitucci
Supercoppa, anche Venezia in finale
Supercoppa, anche Venezia in finale
 
Grid Girls: Paula Gomez Ruiz e Irina Morales Urbano
Grid Girls: Alice Brivio
Grid Girls:  Camilla Bello' e Alessia Puccia
Grid Girls: Giulia Zanellato
Grid Girls: Lara Arluni e Neneh Riemeijer
Grid Girls: Jennifer Ciancio e Lucia Cossu
Grid Girls: Valeria Paniconi
Grid Girls: Giorgia Capaccioli
Claudia Nargi
Le foto più belle di Agustina Gandolfo
Il ritorno di Larissa Riquelme: le foto
Le foto più belle di Elina Svitolina