E' del Bayern lo scontro playoff contro Milano

Una difesa troppo ballerina condanna l'Olimpia.

Jerrells Olimpia Milano

Senza difesa non si va da nessuna parte, almeno in Eurolega. L’Olimpia Milano gioca tre quarti molto negativi nel proprio lato del campo e permette al Bayern Monaco di giocare a suo piacimento in attacco, trovando soprattutto tiri aperti dall’arco (9/10 in avvio). Non bastano un orgoglioso quarto periodo ed i 27 punti di James, però anche lui con responsabilità dall’altra parte del campo, per riuscire a rimontare, incappando così in un’altra pesante sconfitta (93-87), contro una rivale diretta, che fa suo il 2-0 negli scontri diretti e stacca anche la squadra di Pianigiani in classifica di due punti. 

Dopo i 3 minuti di mercoledì, Bertans parte in quintetto e lancia il buon avvio biancorosso (10-16 al 5’), con la coppia James-Gudaitis, però i problemi difensivi si fanno subito sentire anche contro una squadra dal talento limitato. L’AX si dimentica dei tiratori da fuori, li lascia sempre liberi ed i tedeschi ne approfittano con un 6/6 da 3, con Lo e Koponen, per rimontare e sorpassare, fino al +5 (29-24 al 12’). La valanga non si ferma, perché la giornata dall’arco dei padroni di casa è perfetta, ma aiutata dai continui ritardi dei giocatori milanesi su ogni situazione, così il distacco sale fino al +11. 

In attacco non va così male, quindi i tricolori riescono a restare comunque in partita, tornando anche a -5 (55-50) in avvio di ripresa, ma il linguaggio del corpo resta sempre lo stesso, così bastano due tiri sbagliati per ritrovarsi di nuovo sotto in doppia cifra, visto che non c’è verso di tenere un’azione dei tedeschi. Barthel segna sette punti in un amen e porta i suoi sul massimo vantaggio (67-52 al 26’), con l’AX a guardare gli avversari segnare. Pianigiani gioca la carta Cinciarini ed il capitano porta, finalmente, un po’ di carica difensiva: così arriva il parziale per riavvicinarsi, sprecando anche più di un’occasione per riaprirla, soprattutto con un Micov in giornata da 0/7 dall'arco. E’ comunque -4 a 3’ dalla fine, ma torna a segnare il Bayern e Lo mette la parola fine al confronto. Per l’ennesima partita con più di 90 punti subiti. 

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

ARTICOLI CORRELATI:

Pistoia pensa al dopo Ramagli
Pistoia pensa al dopo Ramagli
Olimpia-Fenerbahce, i precedenti parlano turco
Olimpia-Fenerbahce, i precedenti parlano turco
Bogdan Tanjevic entra tra le leggende
Bogdan Tanjevic entra tra le leggende
A Sassari piace il calendario affollato
A Sassari piace il calendario affollato
Arrigoni tesse le lodi di Dalmasson
Arrigoni tesse le lodi di Dalmasson
Basket, la Supercoppa a Bari
Basket, la Supercoppa a Bari
Arrestato Scavone, l'Alma non è indagata
Arrestato Scavone, l'Alma non è indagata
Dragic mette le cose in chiaro
Dragic mette le cose in chiaro
Travis Diener inizia a sbilanciarsi sul futuro
Travis Diener inizia a sbilanciarsi sul futuro
 
Jolanda De Rienzo
Samuela Grillo
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica