Eterno Montano, pass per le Olimpiadi

La Kioene Arena di Padova ha vissuto una giornata storica.

30 gennaio 2016 Altri sport News
Eterno Montano, pass per le Olimpiadi @ Getty Images
La Kioene Arena di Padova ha vissuto una giornata storica. 
 
Sul gradino più alto del podio della "grande classica" del circuito di Coppa del Mondo di sciabola maschile è salito, dopo 59 edizioni, un protagonista della grande dinastia Montano.
 
A festeggiare è Aldo Montano che trionfa in un palazzetto che riversa sull'azzurro affetto e tifo sincero, festeggiando con lui anche la matematica certezza della qualificazione ai Giochi Olimpici di Rio2016.
 
L'olimpionico di Atene2004 si regala una giornata indimenticabile, culminata col successo in finale contro il campione olimpico di Londra2012, l'ungherese Aron Szilagyi col netto punteggio di 15-12, che porta a quattordici le prove di Coppa del Mondo vinte in carriera.
L'urlo di gioia dell'atleta livornese si libera al cielo di Padova ed è intriso di più emozioni. "Una gioia incredibile - racconta a caldo Aldo Montano -. Questa gara sembrava "stregata" per la mia famiglia. In bacheca avevamo medaglie olimpiche, titoli iridati e tanto altro, ma mancava un "Luxardo". In più - aggiunge Montano - festeggiare questo successo ed insieme la matematica qualificazione a Rio, aumenta l'entusiasmo e la soddisfazione. Ho avuto buone sensazioni sin dai primi assalti, poi però sono affiorati i mille e più acciacchi, dalla spalla alle gambe, sino ai crampi subìti ai quarti di finale. Ho stretto i denti, volevo arrivare più avanti possibile ed è stato bellissimo".
 
L'azzurro, dopo aver sconfitto per 15-12 il georgiano Beka Bazadze ed aver superato anche il belga Sepp Van Holsbeke col punteggio di 15-10, ha fermato l'avanzata del russo Veniamin Reshetnikov per 15-14. Con lo stesso punteggio, ai quarti di finale ha poi sconfitto l'iraniano Mojtaba Abedini col punteggio di 15-14, al termine di un assalto che ha visto l'azzurro soffrire per via di crampi alle gambe. Nonostante ciò, in semifinale l'azzurro ha stretto i denti superando il sudcoreano Junghwan Kim per 15-12, mandando in visibilio il folto pubblico presente e aprendo le porte per la finalissima poi conclusasi col successo azzurro.
 
"Una grande soddisfazione professionale ed una emozione personale - commenta il Commissario tecnico della Nazionale azzurra di sciabola, Giovanni Sirovich -. Adesso dobbiamo essere bravi a proseguire nel trend positivo e la freschezza mentale per un apputamento importante in estate. E' un successo che deve riuscire a trainare anche gli altri azzurri in lizza per la qualificazione olimpica. L'obiettivo adesso è questo!".
 
Si è invece conclusa alle porte dei quarti di finale la corsa di Massimiliano Murolo. L'atleta partenopeo dopo aver sconfitto nel primo assalto di giornata il francese Bolade Apithy per 15-10, ha vinto il derby azzurro contro Luigi Miracco per 15-11 prima di fermarsi contro il sudcoreano Junghwan Kim per 15-12.
 
Oltre a Miracco, a fermarsi nel turno dei 32 sono stati anche Diego Occhiuzzi, sconfitto dal numero 1 del tabellone, il sudcoreano Bongil Gu per 15-11, e Giovanni Repetti eliminato dall'ungherese Andras Szatmari col punteggio di 15-8.
 
Tabellone dei 32 "fatali" anche per Luca Curatoli, eliminato dal sudcoreano Junho Kim per 15-13, e per Gabriele Foschini superato 15-9 dal campione olimpico in carica, l'ungherese Aron Szilagyi.
 
Stop nel primo turno del tabellone principale invece per quattro atleti italiani: Luigi Samele è stato sconfitto per 15-11 dal sudcoreano Sanguk Oh, Alberto Pellegrini, superato 15-11 nel derby da Giovanni Repetti, Dario Cavaliere, eliminato dall'iraniano Abedini pre 15-11, e Francesco Bonsanto che invece è stato superato 15-14 dal russo Kamil Ibragimov.
 
Ieri, nella prima giornata, a fermarsi nel tabellone di qualificazione erano stati invece Gherardo Caranti, sconfitto per 15-13 dallo spagnolo Fernando Casares, Lorenzo Romano, eliminato per mano del russo Dmitry Danilenko per 15-6, Cristiano Imparato, fermato nel derby da Alberto Pellegrini per 15-8. Un derby ha fermato anche Leonardo Affede, sconfitto da Luigi Miracco per 15-10. Ad uscire di scena nell'assalto del tabellone di qualificazione sono stati anche Stefano Scepi, eliminato 15-13 dal tedesco Benedikt Wagner per 15-13, e Stefano Sbragia, fermatosi per infortunio nell'assalto contro l'ungherese Decsi.
 
Stop nel primo turno del tabellone di qualificazione per Francesco D'Armiento, sconfitto 15-10 da Alberto Pellegrini, e per Fabrizio Marino, eliminato dal russo Trushakov per 15-5.
 
L'edizione 2016 del Trofeo "Luxardo" vivrà anche un'appendice nella giornata di lunedi. Si svolgerà infatti la Coppa Europa per club - Trofeo "Thermae Abano Montegrotto", organizzata dal Gruppo Sportivo Fiamme Gialle. Alla Coppa Europa parteciperanno ben otto squadre, tra cui le tre italiane: Fiamme Gialle, Fiamme Oro e Gemina Scherma.
COPPA DEL MONDO - SCIABOLA MASCHILE - Padova, 29-31 Gennaio 2016
Finale
Montano (ITA) b. Szilagyi (Hun) 15-12
 
Semifinali
Szilagyi (Hun) b. Ibragimov (Rus) 15-11
Montano (ITA) b. Kim Junghwan (Kor) 15-12
 
Quarti
Ibragimov (Rus) b. Szatmari (Hun) 15-11
Szilagyi (Hun) b. Oh Sanguk (Kor) 15-10
Kim Junghwan (Kor) b. Hartung (Ger) 15-8
Montano (ITA) b. Abedini (Iri) 15-14
 
Tabellone dei 16
Montano (ITA) b. Reshetnikov (Rus) 15-14
Kim Junghwan (Kor) b. Murolo (ITA) 15-12
 
Tabellone dei 32
Gu (Kor) b. Occhiuzzi (ITA) 15-11
Szatmari (Hun) b. Repetti (ITA) 15-8
Szilagyi (Hun) - Foschini (ITA)
Murolo (ITA) b. Miracco (ITA) 15-11
Curatoli (ITA) - Kim Junho (Kor)
Montano (ITA) b. Van Holsbeke (Bel) 15-10
Reshetnikov (Rus) b. Berrè (ITA) 15-14
 
Tabellone delle 64
Occhiuzzi (ITA) b. Redwanz (Ger) 15-10
Repetti (ITA) b. Pellegrini (ITA) 15-13
Ibragimov (Rus) b. Bonsanto (ITA) 15-14
Oh Sanguk (Kor) b. Samele (ITA) 15-11
Foschini (ITA) b. Iliasz (Hun) 15-7
Murolo (ITA) b. Apithy (Fra) 15-9
Miracco (ITA) b. Anstett (Fra) 15-8
Curatoli (ITA) b. Statsenko (Ukr) 15-12
Montano (ITA) b. Bazadze Beka (Geo) 15-13
Berrè (ITA) b. Kovalev (Rus) 15-11
Abedini (Iri) b. Cavaliere (ITA) 15-11
 
Tabellone dei 64 - qualificazione
Casares (Esp) b. Caranti (ITA) 15-13
Pellegrini (ITA) b. Imparato (ITA) 15-8
Danilenko (Rus) b. Romano (ITA) 15-6
Miracco (ITA) b. Affede (ITA) 15-10
Occhiuzzi (ITA) b. Chang (Hkg) 15-11
Bonsanto (ITA) b. Statsenko (Ukr) 15-13
Berrè (ITA) b. Kossuth (Hun) 15-12
Foschini (ITA) b. Yilidirim (Tur) 15-12
Wagner (Ger) b. Scepi (ITA) 15-13
Cavaliere (ITA) b. Amer (Egy) 15-14
Decsi (Hun) b. Sbragia (ITA) p.r.
 
Tabellone dei 128 - qualificazione
Caranti (ITA) - Grzegorek (Pol) 15-11
Imparato (ITA) b. Prochniak (Usa) 15-13
Pellegrini (ITA) b. D'Armiento (ITA) 15-10
Romano (ITA) b. Mardalishili (Geo) 15-12
Affede (ITA) b. Gert (Ger) 15-13
Bonsanto (ITA) b. Lambert (Fra) 15-10
Berrè (ITA) b. Miyayama (Jpn) 15-5
Trushakov (Rus) b. Marino (ITA) 15-5
Cavaliere (ITA) b. Firat (Tur) 15-10
Fase a gironi
Stefano Scepi: 5 vittorie, 1 sconfitta
Diego Occhiuzzi: 5 vittorie, 1 sconfitta
Stefano Sbragia: 5 vittorie, 1 sconfitta
Cristiano Imparato: 3 vittorie, 3 sconfitte
Francesco Bonsanto: 3 vittorie, 3 sconfitte
Fabrizio Marino: 3 vittorie, 3 sconfitte
Enrico Berrè: 3 vittorie, 3 sconfitte 
Francesco D'Armiento: 2 vittorie, 4 sconfitte
Riccardo Nuccio: 5 vittorie, 1 sconfitta
Dario Cavaliere: 4 vittorie, 2 sconfitte
Giovanni Repetti: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Leonardo Affede: 4 vittorie, 2 sconfitte
Luigi Miracco: 4 vittorie, 2 sconfitte
Luigi Samele: 5 vittorie, 1 sconfitta
Lorenzo Romano: 4 vittorie, 2 sconfitte
Gherardo Caranti: 4 vittorie, 2 sconfitte
Alberto Pellegrini: 4 vittorie, 2 sconfitte
Massimiliano Murolo: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Gabriele Foschini: 5 vittorie, 1 sconfitta
Classifica (191): 1. Montano (ITA), 2. Szilagyi (Hun), 3. Kim Junghwan (Kor), 3. Ibragimov (Rus), 5. Hartung (Ger), 6. Abedini (Iri), 7. Oh Sanguk (Kor), 8. Szatmari (Hun).
13. Murolo (ITA), 18. Curatoli (ITA), 19. Repetti (ITA), 22. Occhiuzzi (ITA), 24. Foschini (ITA), 30. Miracco (ITA), 31. Berrè (ITA), 43. Samele (ITA), 52. Pellegrini (ITA), 53. Cavaliere (ITA), 65. Nuccio (ITA), 67. Scepi (ITA), 75. Affede (ITA), 80. Romano (ITA), 82. Caranti (ITA), 94. Imparato (ITA), 123. Marino (ITA), 134. D'Armiento (ITA).

E Vieri festeggia in tribuna a modo suo

27/06/2016

E Vieri festeggia in tribuna a modo suo

L'ex attaccante e soprattutto la sua nuova fidanzata, la modella americana Jazzma Kendrick, non sono passati inosservati durante Italia-Spagna.

Carol con Marquinhos a Barcellona

27/06/2016

Carol con Marquinhos a Barcellona

Nozze e trasferimento in blaugrana: estate memorabile per l'ex Roma.

Satta-Boateng, il giorno più bello

25/06/2016

Satta-Boateng, il giorno più bello

Matrimonio nella spledida cornice di Porto Cervo.

Iannone:

24/06/2016

Iannone: "Belen? Conosco il fratello..."

Il centauro della Ducati è tornato a parlare di gossip.

Cipriani:

23/06/2016

Cipriani: "Italia, vinci e mi spoglio"

La maggiorata uscita dal Grande Fratello ha fatto una promessa.

Jazzma allieta la doccia di Bobo

22/06/2016

Jazzma allieta la doccia di Bobo

Sexy canzoncina e balletto per la nuova fiamma dell'ex bomber.

Belen si infuria e attacca

21/06/2016

Belen si infuria e attacca

Duro sfogo su Instagram della showgirl, accostata a Iannone.

La dieta alternativa di Linda

20/06/2016

La dieta alternativa di Linda

Da Barcellona l'ex fidanzata di Valentino Rossi invia immagini inequivocabili.

Niang, l'amore non è più segreto

20/06/2016

Niang, l'amore non è più segreto

I due sono usciti allo scoperto.