Nuova impresa per Federica Pellegrini

Al Mondiale in vasca corta di Hangzhou la nuotatrice veneziana conquista una medaglia storica.

Pellegrini

Doppia medaglia per i colori azzurri nell’ultima giornata dei Mondiali di nuoto in vasca corta a Hangzhou, in Cina. Gregorio Paltrinieri ha conquistato l’argento nei 1500 stile libero, sorpassato all'ultima vasca dall'eterno rivale, l’ucraino Romanchuk, mentre la 4x100 mista femminile ha conquistato la medaglia di bronzo, complice la squalifica dell’Australia.

Bella soddisfazione per la capitana Federica Pellegrini insieme alle compagne Margherita Panziera, Martina Carraro eElena Di Liddo: per le moschettiere azzurre anche il nuovo record italiano con il tempo di 3'51"38.

Per Federica, in particolare, il finale di stagione si ammanta di storia, perché la medaglia conquistata in Cina è la numero 50 della carriera della fuoriclasse di Mirano, 14 anni dopo l’argento alle Olimpiadi di Atene nei 200 stile libero. Prossimo obiettivo, Tokyo 2020, dove la Pellegrini potrebbe scegliere di gareggiare nelle prove veloci o negli amati 200 stile libero.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Superlega, Perugia si riprende la vetta
Superlega, Perugia si riprende la vetta
Hockey ghiaccio, caccia allo scudetto
Hockey ghiaccio, caccia allo scudetto
Civitanova è ancora fatale a Trento
Civitanova è ancora fatale a Trento
Tortu, altro record e poi l'annuncio:
Tortu, altro record e poi l'annuncio: "Sfido Ronaldo"
Al-Attiyah padrone della Dakar
Al-Attiyah padrone della Dakar
Volley, l'Italia pesca Francia e Bulgaria
Volley, l'Italia pesca Francia e Bulgaria
Sbaglia sport, squalificato
Sbaglia sport, squalificato
La Powervolley chiarisce su Ivan Zaytsev
La Powervolley chiarisce su Ivan Zaytsev
Le trote marmorate invadono l'Adige
Le trote marmorate invadono l'Adige
 
Maria Liman
Victoria Lopyreva, la Musa della Russia
Fabiana Britto rossonera da urlo
Milca Gili: una 'diavoletta' perfetta
Le bellezze dell'EICMA 2018
Diletta Leotta
Lauren Summer
Georgina, la musa di Cristiano Ronaldo
Tawny Jordan
Aida Yespica
Arlenis Sosa
Ginevra Lambruschi